Inquadrami
Catalogue all
for: two oboes
duration: 7'
first performance: 9.6.15, Milano, Rondò 2015, Palazzina Liberty, Luca Avanzi, Cristina Ruggirello
publisher: Edizioni Suvini Zerboni
catalogue number: S. 14889 Z.
Score extracts
Introduction
"Due voci" (flauto e violino), "Tornasole" (due viole, con flauto basso ad libitum), "Masques et Berg" (violino e viola), "Romper del día" (controtenore e corno), in tutti i duetti che ho scritto ho sempre sviluppato un concetto che mi è caro, quello della molteplicità della voce singola e della creazione di una voce unitaria e unica all'interno di più voci: in termini musicali, una parte (un solo strumento) esprime due o più voci, due o più parti (due o più strumenti) si fondono in un'unica voce. Le due situazioni sono in costante rapporto, dialettico o dinamico, e non si cristallizzano mai in un' unica stabile configurazione. Nel caso di "Romper del día", addirittura, la voce cantata e lo strumento si fondono simbioticamente e si scambiano i ruoli.
Nel caso di questo duo per strumenti uguali il gioco di specchi si spinge all'estremo: l'uguaglianza di timbro è sfruttata per creare effetti di spazializzazione, oppure è smentita ad arte, forzandola con articolazioni di scrittura, suoni multifonici, effetti di intonazione atti a creare l'illusione di un secondo strumento dalla natura peculiarmente diversa.
Il titolo “Odoi” - che prende spunto dall’assonanza con la parola “oboi” - in greco significa “cammino”, “via”, ma anche “trivio”, “mezzo“, “maniera”. E il quasi omofono “odé” signfica “canto”. Un cammino condiviso nel canto, dunque, che dedico alla coppia (nella vita e nell’arte) Cristina Ruggirello e Luca Avanzi.

S.G. 24.4.15
copyright 2013 - 2017 Stefano Gervasoni | credits Web-Press sas
Home Page
Next Events
News
Projects
...top